Skip to main content Skip to search Skip to header Skip to footer

Perché frequentare il corso di istruzione della Scienza Cristiana?

Da L'Araldo della Scienza Cristiana - 1 gennaio 2013

Tradotto da The Christian Science Journal, settembre 2012


Molti insegnanti della Scienza Cristiana diranno che una delle ragioni principali per cui tengono corsi della Scienza Cristiana, è per far conoscere ciò che essi stessi hanno ricevuto sia dallo studio della Bibbia e di Scienza e Salute con Chiave delle Scritture di Mary Baker Eddy, sia dalla messa in pratica quotidiana delle verità contenute in questi libri. I benefici del corso di istruzione primaria hanno talmente trasformato la mia vita che naturalmente desidero presentare a mia volta agli altri la grandezza, la bontà e la praticità della Scienza del Cristianesimo.

Fu Mary Baker Eddy, la donna che istituì l’insegnamento della Scienza Cristiana, a fondare il Consiglio per l’Educazione e a fornire ai relativi insegnanti il materiale che viene trattato durante il corso di istruzione. In Scienza e Salute infatti, incluse l’essenza del suo proprio libro di istruzione, il libro dal quale ella stessa insegnava, che diventò la base del capitolo intitolato “ricapitolazione”. Il corso d’istruzione della Scienza Cristiana segue queste linee guida e le domande e risposte trattate nel suddetto capitolo.

Mi piace molto vedere come in ogni giorno di corso gli allievi scoprano nuove prospettive e capiscano di più della verità universale che guarisce e rigenera. Il corso prepara l’allievo a guarire, non solo se stesso, ma anche il suo prossimo e, altrettanto importante, lo prepara a fondo per la pratica della Scienza Cristiana.

Mi piace particolarmente come il corso di istruzione aiuti a comprendere l’importanza di pregare per se stessi quotidianamente, e come farlo. Agli allievi viene insegnato il meccanismo della mala pratica mentale e come rimanere all’erta per individuarla e sapere che essa non ha potere. Il corso aiuta gli allievi a fare loro le lezioni e dà loro la fiducia di poter dare trattamenti efficaci da subito.

Il corso mi ha spinto ad approfondire lo studio ed anche ad amare maggiormente la Scienza Cristiana e a viverla più a fondo. Mi ha aiutato a riconoscere che un affidamento radicale a Dio porta una gran sicurezza che dissipa tutti i tipi di incertezze. E ha generato in me un profondo amore per il Manuale de la Chiesa Madre.

Parlando di Dio, Gesù disse: “Le mie pecore ascoltano la mia voce, e io le conosco, ed esse mi seguono; e io do loro la vita eterna…” (Giovanni 10:27, 28). Apprezzo come, insieme, insegnante ed allievo sentano e seguano la direzione di Dio e scoprano il meraviglioso regno di Dio dentro ad ognuno di noi.

Mary Baker Eddy dichiara: “l’intero scopo della vera istruzione è non solo di rendere nota la verità, ma di viverla…”  (The First Church of Christ, Scientist, and Miscellany, pag. 252). Il corso della Scienza Cristiana illustra agli allievi questa istruzione nel dettaglio, poi è loro privilegio applicare nella loro vita quotidiana ciò che hanno scoperto. Il corso porta con sé la trasformazione della coscienza umana ed una resurrezione di Cristo nel proprio cuore.

Come per gli insegnanti è naturale desiderare di fornire l’insegnamento, così per un allievo fare i passi necessari per trovarlo costituisce una normale fase di progresso. Il Consolatore promesso da Gesù è tornato ed è descritto dettagliatamente nella Bibbia ed in Scienza e Salute (vedere Giovanni 14:16 e Scienza e Salute pag. 55:30). La spinta di un allievo a frequentare il corso è il risultato di una sua risposta a questo ritorno rivoluzionario del Consolatore. Un amore crescente per Dio e per l’umanità, unito ad una spiritualità incrollabile, sempre crescente, provoca il desiderio di seguire l’esempio guaritore di Gesù. Il corso di istruzione della Scienza Cristiana è lo sfondo ideale nel quale esaudire quel desiderio in modo tangibile e pratico.


Mark Swinney è practitioner ed insegnante della Scienza Cristiana ad Albuquerque nel New Mexico, USA. È anche membro del Consiglio per le Conferenze.

ACCESS MORE GREAT ARTICLES LIKE THIS!

Welcome to Herald-Online, the home of The Christian Science Herald. We hope you'll enjoy this article that has been shared with you.

To receive full access to the Heralds, activate an account using your print Herald subscription, or subscribe to JSH-Online today!

La missione de L’Araldo

L’Araldo della Scienza Cristiana fu fondato nel 1903 da Mary Baker Eddy. Il suo scopo è di “proclamare l’attività e la disponibilità universali della Verità”. La definizione di “araldo”, come indicata in un dizionario: “colui che avverte — un messaggero mandato avanti per annunciare l’approssimarsi di ciò che segue”, dà un significato particolare al nome Araldo ed inoltre indica il nostro dovere, il dovere di ognuno di noi, di vedere che i nostri Araldi assolvano alla loro responsabiità, una responsabilità inseparabile dal Cristo e annunciata per la prima volta da Gesù (Marco 16:15): “Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura”.

Mary Sands Lee, Christian Science Sentinel, 7 luglio 1956

Scopri di più su L’Araldo e sulla sua missione.