Skip to main content Skip to search Skip to header Skip to footer

Una guarigione solo tra me e Dio

Da L'Araldo della Scienza Cristiana - 1 agosto 2012

Tradotto dal Christian Science Sentinel, 16 luglio 2012


Quando avevo sette anni, con mia grande gioia sono stata per la prima volta in vita mia ad un campo dove si dormiva fuori la notte. I miei genitori, molto amorevoli, mi mandavano dei pensierini di sostegno. Uno di questi consisteva in un album di foto intitolato: Persone che ti vogliono bene.

Una notte mi sono svegliata con il mal d’orecchio. Non riuscivo a dormire e mi faceva molto male. Avevo paura. Poi mi è venuto in mente un pensiero: “Apri quel piccolo album!”. Sapevo che era un messaggio di Dio. Ho aperto l’album, e guardando la prima foto, mi sono messa a ridere per la faccia sciocca che facevo e mi sono sentita molto meglio. Dopo aver guardato tutte le foto della mia famiglia e dei miei amici, sentivo amore tutto intorno a me. Sapevo che Dio era con me. Dio non ti lascia mai da solo o spaventato.

Poi mi sono accorta che l’orecchio non mi faceva più male, e sono tornata a dormire. Al mio risveglio ero felice e pronta per una nuova divertente giornata al campo!

Quando ho qualche problema, mi piace ripensare a questa guarigione per ricordare come è avvenuta solo tra me e Dio. Mi piace pensare che Dio è Amore e l’amore di Dio è ovunque. Sono anche grata alla mia insegnante della Scuola domenicale perché spesso dice: “Gesù non disse: ‘Ti guarirò tra tre giorni!’ Egli guariva in quell’istante stesso”. Mi aiuta a sapere che niente ti può far male perché sei l’immagine e somiglianza di Dio. Questo è tutto ciò che sei. Perciò stai bene adesso.


Louisa vive a Washington, DC negli USA, e ha vissuto per un anno anche a Quito in Ecuador. Le piace imparare lo spagnolo, leggere e recitare, suonare il violino e pattinare sui roller.

ACCESS MORE GREAT ARTICLES LIKE THIS!

Welcome to Herald-Online, the home of The Christian Science Herald. We hope you'll enjoy this article that has been shared with you.

To receive full access to the Heralds, activate an account using your print Herald subscription, or subscribe to JSH-Online today!

La missione de l’Araldo

L’Araldo della Scienza Cristiana fu fondato nel 1903 da Mary Baker Eddy. Il suo scopo è di “proclamare l’attività e la disponibilità universali della Verità”. La definizione di “araldo”, come indicata in un dizionario: “colui che avverte — un messaggero mandato avanti per annunciare l’approssimarsi di ciò che segue”, dà un significato particolare al nome Araldo ed inoltre indica il nostro dovere, il dovere di ognuno di noi, di vedere che i nostri Araldi assolvano alla loro responsabilità, una responsabilità inseparabile dal Cristo e annunciata per la prima volta da Gesù (Marco 16:15): “Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura”.

Mary Sands Lee, Christian Science Sentinel, 7 luglio 1956

Scopri di più su l’Araldo e sulla sua missione.