Skip to main content

Guarigione definitiva dalla febbre da fieno stagionale

Da L'Araldo della Scienza Cristiana - 10 Aprile 2019

Originariamente pubblicato sul numero di gennaio 2010 de The Christian Science Journal


La Bibbia ci dice "Così dicano i riscattati dall’Eterno" (Salmi 107:2). È giunto il momento di esprimere la mia gratitudine per le mie continue guarigioni grazie allo studio e alla pratica della Scienza Cristiana.

Sono cresciuta in un paesino del Canada orientale con genitori Cristiani evangelici che credevano nella potenza e nella presenza di Dio ed erano seri studiosi della Bibbia. Mio padre la leggeva regolarmente in famiglia, cosicché sono cresciuta conoscendo e amando davvero le Scritture. I miei genitori erano tuttavia della ferma convinzione, come da dottrina della dannazione eterna, che l’uomo fosse stato creato peccatore e che se non avesse accettato Gesù Cristo come proprio salvatore sarebbe stato condannato per sempre alle pene dell’inferno. Trovavo tale dottrina profondamente inquietante. Non riuscivo a capire perché Dio, se è davvero Amore ed è onnipotente come ci racconta la Bibbia, non avesse creato, per cominciare, tutto perfetto, evitandoci tutti i problemi che l’umanità sembra avere. Mi sembrava che la creazione, come la conoscevo, fosse piuttosto un bel disastro e francamente, mi fosse stata data l’opportunità, credo che avrei potuto fare un lavoro migliore. Tenni per me questi pensieri fino alle scuole superiori, temendo che il solo porre la questione fosse alquanto peccaminoso.

L’estate del mio diploma mia madre andò negli Stati Uniti per visitare parenti e amici, compresa una coppia di Cristiani evangelici che non vedeva da anni. Nel frattempo questi suoi amici avevano scoperto la Scienza Cristiana. La moglie aveva avuto una meravigliosa guarigione e sia lei che il marito ne erano diventati studenti devoti. La introdussero dunque alla Scienza Cristiana e le dettero una copia di Scienza e Salute con Chiave delle Scritture, che mia madre portò con sé a casa. Non credo mia madre sapesse cosa mi affliggeva, ma una delle prime cose che fece al suo ritorno in Canada fu proprio di porgermi il libro, suggerendomi che lo avrei potuto trovare interessante.

Quando iniziai a leggere Scienza e Salute, le mie domande trovarono risposta e la Bibbia incominciò ad avere senso. Il libro mi parlava di un Dio infinito e intelligente che potevo amare, un Dio la cui opera era realmente una perfetta creazione. Questo libro ha annientato la mia paura dell’inferno e della dannazione e, come dice la Bibbia "Ha stabilito i miei piedi su una roccia" (Salmi 40:2). Ora, ogniqualvolta aprivo la mia Bibbia trovavo idee meravigliose e illuminanti che avevano un senso e portavano ispirazione e guarigione.

La Scienza Cristiana ha benedetto ogni aspetto della mia vita, dagli anni universitari fino a un magnifico matrimonio, un parto indolore, guarigioni fisiche e tante altre esperienze.

Sono particolarmente grata per una guarigione che ho avuto dieci anni fa. Soffrivo, fin dall’infanzia, di febbre da fieno stagionale. Mi applicai con la preghiera e lo studio spirituale alla risoluzione di questo problema, senza però guarire definitivamente.

A un certo punto, proprio nella stagione in cui l’allergia è più forte, cambiammo i serramenti di casa e la polvere che si spandeva nell’aria aumentò significativamente il mio disagio. Tuttavia, da Scientista Cristiana, ero convinta che Dio non desiderava affatto che io soffrissi e non v’era alcuna ragione per cui non potessi guarire del tutto.

Un giorno mi sedetti e decisi di trattare in modo specifico la questione con la preghiera e di lasciarmi guidare da Dio. Fui spinta a leggere ciò che dice Mary Baker Eddy a proposito della creazione. Oltre ad altri passaggi, studiai il capitolo "Genesi" di Scienza e Salute, che ci fornisce l’interpretazione spirituale dei primi quattro capitoli della Bibbia. Stavolta, quello che davvero mi colpì, fu che l’uomo, immagine di Dio, è benedetto, non condannato. Non avevo mai capito questo concetto così chiaramente. Scienza e Salute riassume in parte il versetto 1:26 della Genesi con la seguente dichiarazione: "L’uomo, fatto a Sua somiglianza, possiede e riflette il dominio di Dio su tutta la terra." (pag. 516). Per essere benedetti, non si può fare niente di meglio di questo! Ponderai questo fatto con serietà e con gioia per un certo periodo di tempo. Dio non aveva mai creato la Sua progenie suscettibile di malattia, dolore o allergie varie. Quando aprii la mia Bibbia, la verità che tutto ciò che Dio ha creato è molto buono in quanto Suo eterno riflesso (come afferma il primo capitolo della Genesi), in opposizione al falso senso dell’uomo come essere mortale e materiale (come invece espresso nei capitoli seguenti), divenne per me più reale di quanto non lo fosse mai stato prima.

Poco dopo mi ritrovai completamente libera, tutti sintomi erano svaniti e da allora non ho mai più sofferto in vita mia di febbre da fieno.

La Scienza Cristiana—verità dimostrabile riguardo Dio e l’uomo—ha messo la mia vita su nuovi binari, portando beneficio a me e alla mia famiglia in modo incommensurabile.

Phyllis Hodge
Ottawa, Ontario, Canada

The Mission of the Herald

In 1903, Mary Baker Eddy established The Herald of Christian Science. Its purpose: "to proclaim the universal activity and availability of Truth." The definition of "herald" as given in a dictionary, "forerunner—a messenger sent before to give notice of the approach of what is to follow," gives a special significance to the name Herald and moreover points to our obligation, the obligation of each one of us, to see that our Heralds fulfill their trust, a trust inseparable from the Christ and first announced by Jesus (Mark 16:15), "Go ye into all the world, and preach the gospel to every creature."

Mary Sands Lee, Christian Science Sentinel, July 7, 1956

Learn more about the Herald and its Mission.