Skip to main content Skip to search Skip to header Skip to footer

2022

Cos'è una suggestione mentale aggressiva? L'equivalente mentale di un’aggressione fisica alla nostra casa e ai nostri beni? Se fosse così ovvio, la maggior parte di noi vi resisterebbe coraggiosamente, e non lesinerebbe sul tempo necessario per scacciare l'invasore. Ma le suggestioni mentali aggressive spesso agiscono più come una sorta di corrosione, un processo di disintegrazione difficilmente percepibile, giorno dopo giorno.

Le opportunità di progresso possono assumere forme inaspettate. Un evento ordinario può aprire la strada alla scoperta spirituale.

L'estate scorsa sono andato a un campo per Scientisti Cristiani nel Maine. Una sera, mentre mi stavo preparando per andare a letto, ho sentito un mio amico parlare con uno dei nostri educatori e gli diceva di avere nostalgia di casa.

Non c'è forse niente di più sconcertante per la mente umana del sentirsi dire che la sofferenza e la malattia non sono reali. Com'è possibile che ciò che vediamo con i nostri occhi o percepiamo con i sensi fisici non sia vero? Per chiarire questa verità diamo un'occhiata approfondita a questi tre concetti: illusione, inganno e confusione.

Nel gennaio 2021  cominciai ad accusare quelli che sembravano sintomi da raffreddore e rimasi a casa per un paio di giorni. Prima di poter rientrare al lavoro, dovetti fare il test per il COVID-19.

Fino ai vent’anni ho frequentato regolarmente una Scuola domenicale della Scienza Cristiana. Oggi, porto ancora con me molte delle lezioni che ho appreso in quell’ora di lezione settimanale, e vi trovo ancora ispirazione e rassicurazione.

Sono uno Scientista Cristiano che vive in Russia. Capisco anche l'ucraino e lo parlo un po'.

Nella primavera del 2020, quando nella nostra città vigeva l'obbligo di rimanere a casa, mi svegliai una mattina con la testa pesante e sintomi insoliti; non ero per niente a posto.   Quella mattina completai la mia preghiera quotidiana con un po' più di enfasi sulla salute e continuai la mia giornata a casa, determinato a non farmi bloccare dalla situazione.

Ogni   problema che riguardi una qualche mancanza o limitazione ha origine ed esistenza da qualche parte nel tempo. Il bene che l’essere umano cerca è spesso stato perso nel passato, non è possibile averlo nel presente o si trova nel lontano futuro.

Ricordate la scena ambientata alla corte alla fine delle avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll, in cui tutti i personaggi tornano ad essere carte da gioco? Fino a questo punto della storia, Alice era immersa in un sogno in cui era caduta nella tana di un coniglio, aveva nuotato in una pozza di lacrime, era diventata incredibilmente piccola e incredibilmente grande e aveva parlato con un sorridente gatto del Cheshire! Nell'ultima scena tutto diventa eccessivamente stravagante, con la regina che, riferendosi ad Alice, urla: "Via la testa!" A questo punto la bambina comincia a ribellarsi dando così inizio al risveglio. Improvvisamente si rende conto che non deve avere paura di questi personaggi ed esclama: «Non siete altro che un mazzo di carte!» Questa realizzazione spezza il sogno e lei si sveglia.

La missione de l’Araldo

L’Araldo della Scienza Cristiana fu fondato nel 1903 da Mary Baker Eddy. Il suo scopo è di “proclamare l’attività e la disponibilità universali della Verità”. La definizione di “araldo”, come indicata in un dizionario: “colui che avverte — un messaggero mandato avanti per annunciare l’approssimarsi di ciò che segue”, dà un significato particolare al nome Araldo ed inoltre indica il nostro dovere, il dovere di ognuno di noi, di vedere che i nostri Araldi assolvano alla loro responsabilità, una responsabilità inseparabile dal Cristo e annunciata per la prima volta da Gesù (Marco 16:15): “Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura”.

Mary Sands Lee, Christian Science Sentinel, 7 luglio 1956

Scopri di più su l’Araldo e sulla sua missione.