Skip to main content

2019

Chiaro e semplice, il mio vicino della porta accanto proprio non mi piaceva, e sentivo di avere delle buone ragioni per questo. In effetti non piaceva a nessuno degli altri vicini, e lo sapevo perché spesso parlavamo degli spiacevoli contatti che avevamo con lui.

Nel mezzo dell’attuale dibattito sulle vaccinazioni, ho pregato per superare la paura che circonda le discussioni su questo argomento. Trovo che la preghiera sia molto efficace nel calmare la paura, ed è un elemento importante nel dibattito sempre più infuocato che parrebbe incentrato sulla malattia, sul contagio e sui possibili effetti collaterali delle vaccinazioni obbligatorie.

Io e la mia famiglia abbiamo avuto molte guarigioni da problemi finanziari, psicologici e fisici mediante la Scienza Cristiana. Tra le guarigioni fisiche ci sono guarigioni istantanee da mal di denti, otite, parotite ed emorragia.

Quando ero bambina, io, le mie sorelle e mio fratello eravamo sempre supereccitati la sera prima di Natale. La mattina di Natale molto presto, sgattaiolavamo giù per le scale per vedere i regali sotto l’albero, per poi ritornare quatti quatti nelle nostre stanze da letto.

Questa è la traduzione autorizzata in italiano dell’articolo intitolato Contagion che si trova alle pagine 228-229 di Miscellaneous Writings 1883–1896 [Scritti Vari 1883–1896] di Mary Baker Eddy. Per offrire al lettore accesso all’originale di questa dichiarazione della Scienza Cristiana scoperta da Mary Baker Eddy, il testo tradotto compare con quello inglese a fronte.

Mentre prendevo posto su un aereo, in partenza per la tappa successiva di un lungo viaggio d’affari, sentii un uomo rivolgersi al passeggero accanto a lui, dietro di me, e dire: «Sono molto felice che viviamo qui. Amo la nostra casa e i nostri vicini».

480 chilometri in quarant’anni: non è normale impiegarci così tanto! Eppure quarant’anni è il tempo che i figli d’Israele hanno trascorso nel deserto del Sinai dopo l’esodo dall’Egitto. Perché è stato così difficile raggiungere la Terra Promessa? Troviamo delle spiegazioni se leggiamo attentamente il racconto biblico.

Da bambina mi dissero che se la luce del sole passa attraverso una lente d’ingrandimento, è in grado di bucare un pezzo di carta. Andai allora fuori al sole, con una lente d’ingrandimento che tenni qualche centimetro sopra un pezzetto di carta.

Quando sei tentato di fare qualcosa che va contro i tuoi principi, qual è la cosa migliore da fare? Ho imparato a rivolgermi a Dio con tutta sincerità. L’ho imparato alcuni anni fa, poco prima di diventare membro della Chiesa che pubblica questa rivista.

Hai mai pensato che considerare qualcuno in modo diverso può guarire? Che vedere una persona sotto una nuova luce può portare guarigione a te, ad una situazione, ad una relazione, o persino a quella persona? Un giorno stavo parlando con una practitioner della Scienza Cristiana di un problema che avevo con una persona (i practitioner della Scienza Cristiana sono persone che si dedicano a tempo pieno a pregare per gli altri). Le dissi: “Non importa ciò che io pensi o faccia – si comporterà sempre allo stesso modo”.

La missione de L’Araldo

L’Araldo della Scienza Cristiana fu fondato nel 1903 da Mary Baker Eddy. Il suo scopo è di “proclamare l’attività e la disponibilità universali della Verità”. La definizione di “araldo”, come indicata in un dizionario: “colui che avverte — un messaggero mandato avanti per annunciare l’approssimarsi di ciò che segue”, dà un significato particolare al nome Araldo ed inoltre indica il nostro dovere, il dovere di ognuno di noi, di vedere che i nostri Araldi assolvano alla loro responsabiità, una responsabilità inseparabile dal Cristo e annunciata per la prima volta da Gesù (Marco 16:15): “Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura”.

Mary Sands Lee, Christian Science Sentinel, 7 luglio 1956

Scopri di più su L’Araldo e sulla sua missione.